Lsu pulizie scuole, nota dell’Usb

La Usb Basilicata non ha sottoscritto l’accordo raggiunto ieri sera in Regione sugli Lsu Ata addetti alle pulizie delle scuole, ma firmato, invece, da Cgil, Cisl e Uil, che “hanno permesso all’azienda di predisporre da oggi una riduzione oraria del 60 per cento nonostante che le somme messe a disposizione dalle scuole siano in media del 40 % ridotte rispetto al vecchio appalto, del 30% in provincia di Matera e del 50% in quella di Potenza”. Lo afferma l’Usb Basilicata, in una nota. “Vantandosi di aver garantito le stesse ore di lavoro a tutti – aggiunge – hanno infatti consentito all’azienda di incamerare immediatamente il 20% di guadagno in più e sprovvisto le scuole di “prestazioni” comunque comprate”.
“La Usb diffida la ditta dall’applicazione della riduzione di orario e chiede – continua la nota – che sino a definizione dei criteri definiti a livello nazionale per l’accesso agli ammortizzatori sociali vengano garantiti gli stessi servizi e con le modalità attuali. Di fare ricorso alla Cig durante le vacanze pasquali e di meglio definire, alla luce delle nuove risorse il tipo dei servizi da richiedersi da parte degli istituti scolastici. Invita i dirigenti scolastici a controllare le prestazioni rese e i lavoratori a continuare nelle azioni di lotta che possano rimettere in discussione le scelte politiche sin qui operate”.

9 su 10 da parte di 34 recensori Lsu pulizie scuole, nota dell’Usb Lsu pulizie scuole, nota dell’Usb ultima modifica: 2014-04-02T00:29:13+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento