Rizziconi, arsenale sequestrato ad un incensurato

Le armi erano all’interno di un’auto guidata da un incensurato fermata nella piana di Gioia Tauro. L’ arsenale era composto da dieci kalashnikov, due mitragliette e cinque pistole.

Secondo il procuratore di Reggio Calabria Federico Cafiero De Raho, le armi avrebbero potuto essere utilizzate per un attentato ad un obiettivo istituzionale. La scoperta delle armi è stata fatta durante un normale controllo operato dalla Guardia di Finanza. Erano nel bagagliaio di una vettura controllata a Rizziconi.

Il conducente è stato arrestato e gli investigatori stanno indagando su di lui per accertare eventuali contatti con esponenti delle cosche di ‘ndrangheta del reggino.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin