San Biagio di Callalta, Luca Bottan si è suicidato gettandosi da un ponte

Una tragedia assurda. Un operaio ventenne che si toglie la vita. Tutto sarebbe è successo dopo che i Carabinieri gli avevano sequestrato l’auto e ritirato la patente in conseguenza al rifiuto di sottoporsi all’alcoltest. Lucca Bottan, di San Biagio di Callalta si è tolto la vita dopo che le forze dell’ordine lo avevano fermato a un posto di blocco per i normali controlli di rito. A Bottan è stato chiesto di fare il test ma lui ha rifiutato. Ne è conseguito il sequestro della vettura ed il ritiro della patente. Conclusa la procedura, le forze dell’ordine sono andate vie mentre il giovane si è allontanato e avrebbe vagato per parte della notte. Prima di gettarsi dal ponte avrebbe inviato un sms alla madre con scritto: “Addio. Vi voglio bene”. Bottan si è poi lasciato cadere nel vuoto, saltando giù dal ponte sul Piave, tra le località di Fagarè e Ponte di Piave. A ritrovare il corpo del giovane sono stati due pescatori. L’ultimo avvistamento del giovane è stato fatto all’interno di un bar di San Biagio.

Lascia un commento