Padova, la Guardia di Finanza sequestra 231 kg sigarette

98

La Guardia di Finanza di Padova ha concluso un’operazione contro il contrabbando di tabacchi lavorati esteri provenienti dall’Europa dell’Est che ha portato al sequestro di 231 chili di sigarette e all’individuazione di una presunta associazione a delinquere composta da 10 cittadini moldavi. L’operazione “Bad smoke”, scattata stamani con l’impiego di 50 finanzieri del Nucleo di Polizia Tributaria di Padova, ha permesso di rinvenire nel corso di 12 perquisizioni in immobili nel padovano, 11.564 pacchetti di sigarette del valore di circa 60.000 euro. Le sigarette sarebbero state rivendute, soprattutto a moldabi e ucraini, a tre euro al pacchetti, rispetto al costo ufficiale di cinque. Sono stati inoltre sequestrati 2.200 euro in contanti, sette telefoni cellulari e 12 schede Sim. Il Nucleo di Polizia Tributaria ha inoltre accertato che, solo nei primi mesi dell’anno, il volume d’affari dell’associazione a delinquere è stato di circa 500.000 euro. Per tale motivo le indagini proseguono con la ricostruzione della posizione patrimoniale dei singoli che, ufficialmente, risultano essere semplici operai, con redditi dichiarati di poche migliaia di euro l’anno.