Aggressioni alla biglietteria dei treni, sindacati a tutela di lavoratori e utenti

110

Seconda aggressione in poco tempo alla biglietteria ferroviaria della stazione. A denunciare il fatto sono state oggi le segreterie delle sigle sindacali Cgil, Cisl, Uil, Orsa, Fast. L’aggressione fisica è avvenuta all’apertura della biglietteria e si è conclusa solo con l’intervento della polizia ferroviaria che ha bloccato gli aggressori e ha accompagnato il dipendente delle ferrovie in ospedale per le prime cure mediche. “Come organizzazioni sindacali – si legge in una nota ufficiale – ci rivolgiamo, a tutela dei lavoratori e soprattutto degli utilizzatori del servizio, a Trenitalia e alle istituzioni affinché sia garantita la sicurezza nei luoghi di lavoro anche nelle biglietterie che sono luoghi aperti per il servizio al pubblico. Lo sciopero dei lavoratori delle biglietterie del Veneto di ieri, oltre che per problemi di orario di lavoro e contrattuali, è stato anche un modo per protestare contro “la garanzia della qualità del servizio e della sicurezza nelle nostre stazioni”.