Parte ad Amatrice Riciclazio progetto multimediale per l’educazione ambientale

Da mercoledì 19 marzo, fino al 22, partirà presso l’Istituto comprensivo di Amatrice, il progetto “Riciclazio”, nato dalla collaborazione tra la Regione Lazio e l’associazione “Azimut”.

Il format fa parte del progetto “Fuoriclasse”, promosso dalla Regione Lazio, ed è volto ad offrire alle scuole l’opportunità di integrare il Piano dell’Offerta Formativa attraverso l’adesione ad iniziative per valorizzare i percorsi di crescita culturale e sociale dei più giovani.

RiciclazioRiciclazio è uno spettacolo multimediale che vuole porre l’attenzione dei ragazzi delle scuole medie verso l’efficienza delle risorse.  Durante le tre giornate Andrea Casta, il conduttore, accompagnerà i ragazzi nel percorso di trasformazione della materia in una sorta di percorso, di “gioco dell’oca” interattivo.

Video, immagini dall’Italia e dal mondo, dialoghi e verità scottanti porteranno gli studenti ad un diverso livello di conoscenza necessario per raggiungere gli standard di consapevolezza e rispetto per l’ambiente. Le cronache di tutti i giorni rendono palese la necessità del raggiungimento di questa attenzione poiché parlare di educazione ambientale permette ai cittadini di oggi e di domani di adottare degli stili di vita sempre più ecocompatibili.

Lo spettacolo/gioco sarà “apparecchiato” con LECO, dei bidoni per la raccolta differenziata. Un prato e oggetti simbolici (uomo, cose e natura),

Ci saranno inoltre quattro stazioni: Cibo, Inquinamento, Trasformazioni dannose, Tecnologia amica.

Il tutto si svolgerà con narrazione di una storia della goccia d’acqua, del bruco barricato in un mela e della mano inquinante dell’uomo.

Gli studenti parteciperanno alla narrazione, scegliendo le azioni da fare.

9 su 10 da parte di 34 recensori Parte ad Amatrice Riciclazio progetto multimediale per l’educazione ambientale Parte ad Amatrice Riciclazio progetto multimediale per l’educazione ambientale ultima modifica: 2014-03-18T16:04:34+00:00 da Etcetera Comunicazione
Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone

Lascia un commento