Cittadella, si dice prossimo alla laurea ma non dà esami, 23enne si suicida

112

Ha detto ai familiari che si sarebbe dovuto laureare venerdì, ma in realtà non aveva dato nessun esame: potrebbe essere questa la ragione che ha spinto un giovane 23enne a togliersi la vita nella sua abitazione di Cittadella.

Il suo corpo è stato trovato ieri dai genitori impiccato alla ringhiera delle scale di casa. Il ragazzo non ha lasciato alcun biglietto per spiegare le ragioni del gesto, ma per i Carabinieri proprio la bugia sulla sua prossima laurea, per la quale erano stati già programmati i festeggiamenti, compresa la corona d’alloro, potrebbe aver accentuato la sua disperazione. Il giovane era iscritto alla facoltà di informatica dell’Università di Udine, che frequentava regolarmente dal lunedì al venerdì.