Paola Caccia, figlia del magistrato ucciso nel 1983, ospite in Sala Consiglio a Imperia

In occasione della celebrazione della XIX edizione della “Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime delle mafie prevista per domani alle 11 presso  la Sala Consiliare di Palazzo Civico, sarà presente la signora Paola Caccia.

La signora Paola è figlia di Bruno Caccia il magistrato piemontese massacrato a Torino il 26 giugno 1983 da sicari ‘ndranghetisti che lo uccisero mentre, privo di scorta, essendo una giornata festiva, portava a passeggio il proprio cane. Caccia fu affiancato da un’auto con due uomini a bordo che, senza scendere dal mezzo di trasporto spararono 14 colpi al magistrato e. per essere certi della morte, lo finirono con 3 colpi di grazia. A Bruno Caccia, il 26 giugno 2001, è stato intitolato il Palazzo di Giustizia di Torino.

Lascia un commento