Gioia Tauro, slitta l’arrivo delle armi chimiche siriane

Partite alla fine di gennaio restano sulle navi che si devono occupare del trasporto, mentre la nave americana “Cape Ray” attende che il tutto possa svolgersi seguendo i programmi stabiliti. A rallentare le operazioni sarebbe la crisi tra Ucraina e Russia.

Lascia un commento