Firenze, 90 milioni per gli enti locali per messa in sicurezza e infrastrutture

Via libera dalla giunta regionale al provvedimento, proposto dall’assessore al bilancio e ai rapporti con gli enti locali Vittorio Bugli, che assegna a Comuni e Province poco meno di 90 milioni di capacità di spesa aggiuntiva. Serviranno a scongiurare il blocco di cantieri e investimenti privilegiando, in particolare, gli interventi di messa in sicurezza del territorio dal rischio idrogeologico.

“La delibera approvata dalla giunta – spiega l’assessore – rende operativo il provvedimento con cui, come annunciato nelle scorse settimane, la Regione ha deciso di cedere a Comuni e Province una parte della propria capacità di spesa, stabilendo i criteri e le modalità di accesso allo spazio finanziario aggiuntivo”.

La Regione l’anno scorso poteva spendere 1 miliardo e 495 milioni di euro; capacità ridotta quest’anno a 1 miliardo e 440 milioni di euro. Di questi, quasi 90 milioni (89,6 milioni di euro) sono ceduti a Comuni e Province.

“Grazie a questa nuova boccata di ossigeno – spiega Bugli – gli enti locali, che spesso hanno i soldi in cassa ma non li possono spendere perché chiamati a contribuire al raggiungimento dell’obiettivo di indebitamento netto del 3%, potranno utilizzare l’accresciuta capacità finanziaria per fare fronte alle emergenze o, ancora, mandare avanti progetti di interesse regionale, già finanziati, ma rallentati dal patto di stabilità”.

Comuni tra 1.000 e 5.000 abitanti. Per questi Comuni, molto piccoli, la quota di spesa aggiuntiva è pari a 33,6 milioni di euro. Grazie ad essa potranno incrementare la spesa in conto capitale e spendere una buona parte delle risorse effettivamente incassate.

Comuni oltre 5.000 abitanti. La quota assegnata è, anche in questo caso, di 33,6 milioni. Dovrà essere utilizzata per i pagamenti relativi ad opere di mitigazione del rischio idraulico e idrogeologico.

Province. La quota è di 22,4 milioni di euro e dovrà essere destinata a opere di mitigazione del rischio idraulico e per interventi legati ad eventi alluvionali, o sismici, o ad opere per la viabilità.

9 su 10 da parte di 34 recensori Firenze, 90 milioni per gli enti locali per messa in sicurezza e infrastrutture Firenze, 90 milioni per gli enti locali per messa in sicurezza e infrastrutture ultima modifica: 2014-03-12T04:02:45+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone

Lascia un commento