Campione d’Italia, in manette tre usurai cinesi

8605_carabinieri-arresto-250-2I cittadini orientali sono stati arrestati per esercizio abusivo di attività finanziaria, usura, tentata estorsione e lesioni. Gli indagati avevano costituito una società finanziaria fittizia, e agivano a Mendrisio e a Campione d’Italia, erogando consistenti somme di denaro a connazionali che giocavano e si indebitavano nei due casinò. Gli interessi usurari ammontavano al 10% ogni tre giorni.

Lascia un commento