Serie B, Crotone in dieci conquista i tre punti con i gol di Giannone e Ishak

Ishak del crotoneAspettando il derby di sabato prossimo tra Reggina e Crotone (entrambe vittoriose) guardiamo cosa sarebbe successo se il campionato fosse terminato. Il Crotone disputerebbe i play-off, Cittadella e Reggina sarebbe retrocesso a causa dei cinque punti di distacco che ci sono tra la squadra dello Stretto quartultima e il Novara quintultimo. Così afferma il regolamento.

Ma ancora il cammino è lungo, mancano quattordici partite alla fine della stagione, e tutto può ancora succedere in alto e in fondo alla classifica.

giannone luca[1]Per il Crotone era importante conquistare i tre punti per non interrompere la serie dei risultati positivi casalinghi, e la missione è stata compiuta.

Male il Cittadella che non è riuscito a conquistare il risultato positivo e la colpa della sconfitta da attribuire ad una pessima prestazione collettiva.

Mister Foscarini non cerca attenuanti a proposito di ciò che i suoi hanno dato in campo, nonostante fossero con un uomo in più per sessanta minuti:

“La mia squadra non ha dato il giusto segnale per raggiungere la salvezza. In campo i miei erano completamente spenti dopo aver subito il primo gol e ancora giù di tono con l’uomo in più”.

In effetti, il tecnico ospite ha di che lavorare nelle ultime quattordici gare per cercare di agguantare lo spareggio play-out.

Merito anche del Crotone se il Cittadella non è riuscito nell’intento di portarsi a casa almeno un punto.

L’uomo in meno per l’espulsione di Dezi (doppia ammonizione) non ha pregiudicato né il ritmo, né la concretezza delle giocate rossoblù.

È stata una partita impostata con intelligenza da Drago dopo essere rimasto senza il centrocampista fresco di convocazione per uno stage con la Nazionale di serie A.

Inizialmente rossoblù in campo con la novità Giannone fin dall’inizio in sostituzione di Bernardeschi (l’altro rossoblù convocato per lo stage).

Fuori anche Cataldiil cui posto è stato occupato da Matute schierato a centrocampo. Prima linea con Pettinari al centro.

Ospiti senza lo squalificato Surrago e con Djuric al centro della prima linea. Uno schieramento che non ha fatto rimpiangere chi è rimasto fuori inizialmente. Bene come sempre i difensori esterni Del Prete e Mazzotta.

Sullo stesso livello i due centrocampisti centrali, Matute e Crisetig, veri frangi flutti che hanno saputo coprire bene la propria difesa in prima battuta. Non ha deluso i tifosi e il tecnico che lo ha schierato, l’attaccante Giannone che con un perfetto tiro a girare ha messo dentro il primo pallone dopo appena un minuto di gioco in seguito ad un calcio piazzato dal limite. Oltre la sufficienza l’altro attaccante Ishak che ha messo dentro il secondo pallone da una difficile posizione dopo averl ricevuto da Del Prete. Ottimo Gomis imbattuto all’Ezio Scida da quattrocento minuti.

Tra gli ospiti è difficile trovare un giocatore sulla sufficienza. Squadra sterile in fatto di giocate ed ancora più negativo il comportamento di Coralli, subentrato a Jidayi al settantottesimo. Il giocatore subentrato ha tentato di aggredire l’arbitro per avergli annullato un gol realizzato in posizione di fuori gioco. La giocata del gol annullato è avvenuta al minuto ottantotto e bene ha fatto l’arbitro ad annullarlo essendo il giocatore in netta posizione irregolare. Unico ospite che in parte si è distinto Busellato che, messo alle costole di Mazzotta, ne ha frenato in parte l’azione offensiva ma alla distanza anche lui ha dovuto arrendersi alle sovrapposizioni lungo la fascia del rossoblù. L’ex aitante Djuric bene sul gioco aereo ma ha sofferto l’ottima marcatura di Cremonesi che non gli ha concesso spazio. Se anche in trasferta, il Crotone riprenderà a fare punti, i play-off saranno sicuramente conquistati.

Il Cittadella da stasera deve cominciare a pensare che in queste condizioni sta salendo sul treno che porta in Prima Divisione.

Fabrizio Pasqua arbitroCrotone     2

Cittadella   0

Marcatori: Giannone 1°, Ishak 80°

Crotone (4-3-3): Gomis, Del Prete, Suagher, Cremonesi, Mazzotta, Matute, Crisetig, Dezi, Giannone (Ishak), Pettinari (Bernardechi), Bidaoui (Cataldi), All. Drago

Cittadella (4-3-2-1): Di Gennaro, Colombo, Scaglia, Pellizzer, Busellato, Rigoni, Di Donato (Pecorini), Alborno, Perez (Donnarumma), Jidayi (Coralli), Djuric. All. Foscarini

Arbitro: Fabrizio Pasqua di Tivoli

Coll. Andrea Chiocchi di Foligno, Giovanni Pentagelo di Nocera Inf.

Quarto giudice: Paolo Formato di Benevento

Ammoniti:Perez, Di Donato.

Espulsi: Dezi 37°, Coralli 94°

Angoli: 4 a 2 per il Crotone

Recupero: 1 e 3 minuti

Risultati ventottesima giornata:

Empoli – Avellino       0-1 (venerdì 7 marzo ore 20.30)

Crotone – Cittadella    2-0

Brescia – Latina           0-2

Padova – Modena        2-2

Carpi – Reggina           0-3

Trapani – Siena            0-2

Novara – Spezia          2-0

Ternana – Varese         2-0

Bari – Lanciano           1-0

Pescara – Cesena         2-0

J. Stabia – Palermo  (lunedì 10 marzo ore 20.30)

9 su 10 da parte di 34 recensori Serie B, Crotone in dieci conquista i tre punti con i gol di Giannone e Ishak Serie B, Crotone in dieci conquista i tre punti con i gol di Giannone e Ishak ultima modifica: 2014-03-08T18:41:12+00:00 da Giuseppe Livadoti
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento