Via ai fondi europei e a Pasqua la firma per Cafaggiolo

La possibilità di contare su 100 milioni l’anno, per i prossimi sette, di fondi europei e la firma, prevista entro Pasqua, dell’accordo di programma che permetterà di dare il via al progetto per l’area della Villa di Cafaggiolo. E’ quanto ha illustrato il presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, agli imprenditori riuniti presso la Pianvallìco spa di San Piero a Sieve, per un incontro in occasione della tappa in Mugello del suo “Viaggio in Toscana”.

“In sostanza – ha detto Rossi – voglio promettervi una sola cosa: il veloce e pieno utilizzo dei fondi europei del settenato 2014 da dare , senza alcun assistenzialismo, alle imprese sane, grandi medie piccole o artigianali purchè tendano allo sviluppo, investano, assumano. Si tratterà di 300 milioni destinati a ricerca, innovazione e sviluppo, 160 destinati a finanziare interventi di risparmio energetico, 150 di fondi rotativi destinati all’acquisto di nuovi macchinari e 100 destinati a superare lo squilibrio digitale che oggi esiste tra noi e le più avanzate regioni europee e portare in tutta la Toscana la connessione a 7 o 10 megabites”.

Il presidente ha parlato di una scelta forte, molto apprezzata in Europa, su cui la Toscana si impegnerà a fondo. Quanto al necessario rilancio della domanda interna, ha aggiunto che gli interventi devono farli a Roma e a Bruxelles, mentre la Regione ha contribuito tenendo a livello medio basso la pressione fiscale. Si è poi soffermato sulla necessità di riformare la formazione professionale poiché, nonostante i 100 milioni investiti ogni anno dalla Regione in questo settore, soltanto il 22% dei frequentanti trova un lavoro adeguato alla formazione ricevuta.

“Quanto alla villa medicea di Cafaggiolo – ha detto Enrico Rossi rispondendo ad una precisa domanda del rappresentante di Confindustria – contiamo entro Pasqua di firmare l’accordo di programma che permetterà di dare il via al progetto di valorizzazione per il quale la Regione ha fatto la sua parte per venire incontro alle esigenze di nuova viabilità”.
Ed interloquendo con la direttrice dello stabilimento dell’acqua Panna, il presidente le ha proposto di sottoscrivere un analogo protocollo volto ad affrontare gli esistenti problemi di viabilità in cambio di assicurazioni sullo sviluppo dell’attività produttiva e sull’occupazione. La proposta è stata accettata di buon grado.

9 su 10 da parte di 34 recensori Via ai fondi europei e a Pasqua la firma per Cafaggiolo Via ai fondi europei e a Pasqua la firma per Cafaggiolo ultima modifica: 2014-03-08T02:25:20+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone

Lascia un commento