Arzano, tentata concussione arrestato il sindaco Giuseppe Antonio Fuschino

I Carabinieri della locale stazione hanno invitato il primo cittadino, che era già al suo posto in Comune, a recarsi presso la casa comunale per comunicazioni urgenti. Molto lo stupore e lo sgomento da parte del sindaco quando ha appreso dai militari di essere accusato di concussione.

Avrebbe ricevuto, secondo quanto emerge dall’ordinanza, favori personali in cambio di atti a lui dovuti in quanto primo cittadino di Arzano. Giuseppe Antonio Fuschino, 56 anni, nato in Venezuela, medico e consigliere provinciale di Napoli, è stato eletto nell’aprile del 2010 in una lista civica di centrodestra. A Fuschino sono stati concessi gli arresti domiciliari.

Nel febbraio del 2008 il Comune di Arzano fu sciolto per infiltrazioni camorristiche e fu commissariato per circa due anni, fino all’elezione di Fuschino.

Sulla vicenda dell’arresto di Fuschino è intervenuto anche il presidente della Provincia di Napoli, Antonio Pentangelo.

Lascia un commento