Venezia, da mercoledì inizia Marzo Donna 2014

“Con Marzo Donna mettiamo in mostra quello chele donne di questa città sanno fare dal punto di vista artistico, culturale, creativo, sportivo, dando risalto anche all’impegno civile e alla militanza solidale. Da mercoledì 5 marzo entreremo nel carcere, negli istituti di cultura, nei cinema e nei teatri cittadini, solcheremo la laguna su caorline, leggeremo brani e poesie, realizzando così una lunga maratona ricca di ventidue appuntamenti. Così l’assessore comunale alla Cittadinanza delle Donne, Tiziana Agostini, alla conferenza stampa,svoltasi oggi a Ca’ Farsetti per la presentazione del programma di“Marzo Donna 2014”, al quale ha partecipato anche la responsabile del Centro Donna, Gabriela Camozzi. Dopodomani, la rassegna inizierà con la presentazione del libro di Enisa Bukic “Io, noi e le altre. Donne portatrici di cambiamento tra Bosnia, Istria e Italia”. Poi giovedì si terrà il primo “PinkParty” – che si ripeterà anche nei tre giovedì successivi – in cui saranno presentate, nell’ordine: le artiste;scrittrici, giornaliste e blogger; musiciste; e le ‘personagge’ del nostro territorio, con l’inserimento della vincitrice della pizza in rosa, e di un duo di amiche che confezionano e portano in giro i loro vestitini su un’ape trasformata in boutique mobile. Oltre al tradizionale appuntamento nel carcere femminile della Giudecca (7 marzo) in cui, però,saranno le detenute a mettere in scena lo spettacolo “Cantica delle donne”, l’8 marzo, al teatro Momo, si svolgerà un’esibizione di danza e canto dal titolo “Ritmi delle donne”, mentre domenica 9, per la 16. regata delle donne,quattordici equipaggi si sfideranno lungo il Bacino di San Marco.
Tra gli appuntamenti di maggior rilievo il premio “Immagini Amiche” (10 marzo) che si tiene per la prima volta a Venezia grazie a Udi, Parlamento europeo e Europe Direct; poi incontri su temi economici, passando anche per mostre a carattere artigianale in cui le circa settanta associate del Comitato Donne Q 14 esporranno disegni, merletti, lavori a maglia. (11 marzo) Una varietà di eventi che vede l’adesione anche dell’Università della Terza Età, con “Gli esami non finiscono mai” in cui alcune iscritte leggeranno dei racconti (15 marzo). Al Conservatorio di Venezia sarà invece possibile conoscere Meri Lao, autrice della prima storia delle musica delle donne (27 marzo); il calendario chiuderà con due appuntamenti cinematografici su Tina Madotti (29 marzo ) e Frida Kahlo (5 aprile). Il programma completo delle iniziative, tutte gratuite,tranne “Ritratte di madri” del 21 marzo, si trova all’indirizzo www.comune.venezia.it/c-donna.
“Marzo Donna si deve ai trentaquattro i gruppi – ha spiegato Camozzi – operanti da trentaquattro anni in città.  Essi rappresentano una ricchezza per la nostra comunità, non solo perchè aggregano, ma soprattutto per le produzioni, i temi e la riflessione che queste associazioni sono in grado di sviluppare”.
Una città speciale, anche per l’assessore Agostini, che con poche migliaia di euro sa offrire un mese colmo di avvenimenti. “C’è bisogno di far festa,di raccontare cose positive, dando fiducia e speranza anche se da aprile il nostro impegno sarà soprattutto rivolto agli uomini.Promuoveremo una campagna, in cui prevediamo delle azioni a carattere culturale, perchè ‘l’altra metà del cielo’ridefinisca se stessa”.

9 su 10 da parte di 34 recensori Venezia, da mercoledì inizia Marzo Donna 2014 Venezia, da mercoledì inizia Marzo Donna 2014 ultima modifica: 2014-03-03T19:17:30+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone

Lascia un commento