Avetrana, Sabrina Misseri rimane in carcere

La ragazza, condannata in primo grado all’ergastolo insieme alla madre Cosima Serrano per l’omicidio della cugina quindicenne Sara Scazzi, rimane in cella. Il tribunale del Riesame di Taranto ha rigettato l’appello dei difensori della Serrano contro la decisione della Corte di Assise che nelle scorse settimane aveva negato la scarcerazione.

Lascia un commento