San Calogero, recuperare memoria e costruire futuro nel nome di Santa Paola Frassinetti

San Calogero, una grande storia come quella della signora Maria Maccarone, una donna segnata pesantemente dalla sofferenza per una grave forma di poliartrite reumatoide e toccata dall’evento divino, una storia di intensa preghiera personale diventata, con il tempo, collettiva, il miracolo della Beata Paola Frassinetti riconosciuto ufficialmente dalla Chiesa, la nascita della Suora Santa, tanti elementi misteriosi di fatti straordinari e storie quotidiane legate da un profondo filo rosso, elementi che saranno ricordati e per i quali verrà celebrata il prossimo 3 marzo, alle ore 18.00, una santa messa nella chiesa parrocchiale del paese. La messa, evento liturgico e rituale di memoria, sarà celebrata da don Antonio Farina, saranno presenti ufficialmente numerose istituzioni, le associazioni locali, la Scuola calcio Milan, i tecnici, architetti Vincenzo Rocco, Francesco Barone, Giovanna Grosso e l’ingegnere Salvatore Grillo, professionisti che proprio in questi giorni stanno lavorando ad un progetto, affinché, in tempi brevi, si possano iniziare i lavori, in località Torretta, sul terreno donato qualche tempo fa dal comune di San Calogero durante l’amministrazione guidata dal sindaco Nicola Brosio, per la costruzione di chiesa intitolata alla santa genovese Paola Frassinetti.

Come viene narrato nel volume “Mi voglio alzare” di Corrado Romano, recentemente pubblicato, la guarigione di Maria Maccarone è legata al ricordo della straordinarietà di quel pomeriggio del sette agosto del 1981, quando a San Calogero le preghiere di Maria Maccarone e delle Suore Dorotee furono ascoltate ed esaudite e Maria, “dopo 14 anni di malattia, si alzava dal suo letto con tanta incredulità da parte di tutti, una storia narrata dalla stessa protagonista, dai suoi familiari, dai medici e dai tanti testimoni del tempo.

Nella speciale messa del prossimo 3 marzo, a fine celebrazione, ci saranno anche due ulteriori testimonianze inedite e toccanti di persone che hanno ricevuto delle grazie per intercessione di Santa Paola Frassinetti, quelle di Antonello Corigliano, di San Costantino Calabro e di Giuseppina Valenti, di Mileto, quest’ultima accompagnata dal parroco Don Mimmo Di Carlo. Un evento speciale questa santa messa, voluto, organizzato e curato dall’Associazione “Santa Paola Frassinetti, Beati i puri di Cuore” di San Calogero, presieduta da Fortunata Staropoli.

9 su 10 da parte di 34 recensori San Calogero, recuperare memoria e costruire futuro nel nome di Santa Paola Frassinetti San Calogero, recuperare memoria e costruire futuro nel nome di Santa Paola Frassinetti ultima modifica: 2014-02-28T09:43:53+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento