Discriminazione multipla e diritto al lavoro, iniziativa a Potenza

Maria Anna Fanelli, Consigliera di Parità Regione Basilicata e Vincenza Ferrarese, Presidente FISH Basilicata hanno presieduto a Potenza l’iniziativa “Oltre il limite – Donne con disabilità: discriminazione multipla e diritto al lavoro”. L’iniziativa, svoltasi presso la Sala Inguscio della Regione Basilicata, si è inserita nell’ambito della  “Campagna Voce alla Convenzione di Istanbul: azioni di contrasto contro le discriminazioni e le violenze”, avviata dall’agosto 2013 dall’Ufficio della Consigliera Regionale. La Consigliera di Parità Fanelli  sulla base delle sue competenze e prerogative ha comunicato che inserirà nelle attività dell’Ufficio della Consigliera di Parità, uno Sportello che ogni lunedì, dal mese di aprile, dalle ore 11,00 alle ore 13,00, accoglierà, anche le donne disabili oggetto di discriminazioni multiple, inoltre un si è impegnata a definire con la Fish e con quante associazioni saranno interessate un “Piano di azione” per le donne con disabilità e a presentare e diffondere un Codice etico contro le violenze che queste donne sono costrette a subire, ma soprattutto richiede alla Regione Basilicata l’attuazione delle misure e delle buone prassi emerse dalla giornata di lavoro del 24 febbraio. Nell’ambito delle due sessioni sono intervenuti i Consiglieri Regionali Luigi Bradascio, Presidente della IV Commissione Consiliare Permanente, e Mario Polese, Segretario della IV Commissione Consiliare Politiche Sociali, che hanno mostrato grande attenzione ai problemi posti e che si sono impegnati a coinvolgere le Associazioni di persone con disabilità, che le rappresentano, nelle decisioni che le riguardano ed arrivare entro un anno agli Stati Generali della disabilità.

9 su 10 da parte di 34 recensori Discriminazione multipla e diritto al lavoro, iniziativa a Potenza Discriminazione multipla e diritto al lavoro, iniziativa a Potenza ultima modifica: 2014-02-27T16:28:17+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento