Arisa premiata a Sanremo da Vetrina Toscana

Arisa e Franco Mariani - Sanremo 2014E dopo la vittoria sul palco dell’Ariston, il riconoscimento di Vetrina Toscana. Nella lunga notte che ha fatto seguito al suo trionfo canoro, Arisa ha fatto visita a Casa Sanremo, il luogo che nei giorni della gara  ha accolto gli addetti ai lavori con i prodotti Dop e Igp della Toscana.
L’interprete di “Controvento” ha ricevuto una targa ricordo dal presidente dei cuochi toscani, lo chef Franco Mariani, il modo migliore per sottolineare il “fil rouge” che lega la cultura alla musica e all’enogastronomia, che è poi quello che caratterizza Vetrina Toscana, il programma di Regione e Unioncamere Toscana che promuove la rete di botteghe e ristoranti che utilizzano prodotti del territorio.
Arisa ha ringraziato la Regione Toscana per la targa su cui era incisa, oltre al logo di Vetrina Toscana,  una frase tratta dalla Turandot di Puccini: “Dilegua, o notte!  tramontate, stelle! Tramontate, stelle!  All’alba vincerò!”: una frase appropriata, non solo per l’ora tarda in cui è avvenuta la premiazione, ma anche perché uno dei piatti forti dello chef Mariani è proprio un “intingolo” caro al Maestro Puccini.
I tre cuochi di Vetrina Toscana, (insieme allo chef Mariani, del ristorante Nara di Massarosa, i colleghi Claudio Vicenzo del ristorante La limonaia di Prato e Luca Cai dell’Osteria Tripperia il Magazzino di Firenze) sono stati i veri ambasciatori del gusto toscano, che ha trionfato anche durante la  premiazione di Arisa, accolta con un menù a base di prodotti Dop e Igp: bruschetta con olio extravergine d’oliva, assaggi di pecorino e prosciutto e straccetti al ragù bianco di chianina di vitellone bianco dell’Appennino centrale con farina di castagne e neccio di Garfagnana.
9 su 10 da parte di 34 recensori Arisa premiata a Sanremo da Vetrina Toscana Arisa premiata a Sanremo da Vetrina Toscana ultima modifica: 2014-02-25T08:09:57+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento