Pisa, compleanno record con 104 candeline. Auguri a Piero Giannotti

piero giannottiNato a Pisa e sempre vissuto in città, il centenario ha attraversato tutto il secolo scorso, è stato testimone dei grandi cambiamenti economici e sociali, di vita, che lo hanno contrassegnato, ha vissuto due guerre mondiali. A lui ilvice sindaco Paolo Ghezzi ha portatogli auguri dell’Amministrazione Comunale e della Città

Piero Giannotti è nato a Pisa il 19 febbraio 1910 ed è sempre vissuto a Pisa. Coniugato felicemente dal 27 agosto 1941 con Urania Puntoni, “della quale è tuttora innamoratissimo”. Ha avuto due figlie Paola e Laura. E’ nonno di 3 maschi ed 1 femmina e bisnonno di 4 maschi. Anche i suoi genitori Fernando e Naieda sono stati particolarmente longevi. Sono vissuti rispettivamente 100 anni meno tre mesi e 99 anni. Dal 1932 al 1970 ha lavorato come dirigente tecnico dell’Azienda del Gas di Pisa, azienda del Comune di Pisa.

“In questi 44 anni da pensionato – racconta la figlia Laura,ex dirigente comunale  – ha coltivato molti hobby: pesca, nuoto, viaggi, bricolage, restauro e costruzione di mobili, riparazione di qualsiasi tipo di guasto domestico, lettura (fino a qualche anno fa ripeteva a memoria molti canti della Divina Commedia), scacchi. E’ una persona molto conviviale e tuttora continua a partecipare a pranzi con un gruppo di amici, ovviamente molto più giovani”.

Quando gli chiedi come ha fatto ad arrivare a 104 anni, ti recita questa storiella:

“Al mondo è sempre bello stare
L’importante è non si arrabbiare
Ascolta e fai finta di non sentire
Guarda e fai finta di non vedere
Vai per la tua strada
E tira a campare”.

“Come padre – ha concluso Laura Giannotti – è stato il miglior padre che mi potessi augurare, una guida ed un amico allo stesso tempo, sempre presente nei momenti difficili ed in quelli felici”.

9 su 10 da parte di 34 recensori Pisa, compleanno record con 104 candeline. Auguri a Piero Giannotti Pisa, compleanno record con 104 candeline. Auguri a Piero Giannotti ultima modifica: 2014-02-21T09:15:52+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone

Lascia un commento