Trieste, infortunio nel magazzino Tergestea morto il portuale Valerio Colarich

L’uomo di 53 anni aveva appena cominciato il proprio turno di lavoro alle 7.30, dirigendosi verso alcuni pallet di caffè, quando è stato travolto da alcuni sacchi, morendo all’istante. I sindacati dello scalo giuliano hanno proclamato 24 ore di sciopero.

La vittima è un lavoratore del porto di Trieste, Valerio Colarich. Il portuale è morto mentre lavorava all’interno del magazzino Tergestea, all’interno del Porto nuovo.

Lascia un commento