Crisi settore bancario, allarme della Fiba Cisl

La Fiba Cisl, in una nota, lancia l’allarme sulla crisi del settore bancario in Basilicata. “Da un monitoraggio effettuato dal sindacato bancari della Cisl – ricorda una nota – emerge infatti che nell’ultimo biennio i principali istituti di credito presenti in regione (Carime, Mps e Banco di Napoli) hanno ridotto sensibilmente la loro presenza sul territorio. In tutto sono state chiuse ben 23 filiali, 14 nel potentino e 9 in provincia di Matera. A queste va aggiunta l’annunciata chiusura della succursale di Potenza della Cassa di Risparmio della Provincia di Chieti con il trasferimento di tre dipendenti in Abruzzo. In tutto – conclude il sindacato – sono un centinaio gli addetti coinvolti tra prepensionamenti e trasferimenti. Il segretario generale della Fiba Cisl Basilicata Gennarino Macchia chiede la convocazione di un tavolo di crisi tra Regione, Abi e sindacati per individuare soluzioni condivise e frenare la spoliazione in corso”.

Lascia un commento