Padova, sequestrata in via San Massimo l’infermiera Cristina Stecca

La donna di 35 anni, residente a Mestrino, in servizio in clinica Geriatrica, è stata caricata a forza nella sua auto, minacciata, strattonata e trascinata in una stradina dissestata a ridosso di via Vigonovese. Si è salvata grazie ai maratoneti della Corri X Padova e ai lampeggianti della polizia che hanno spaventato l’aggressore che è fuggito.

Aveva lasciato la sua auto nel parcheggio di via San Massimo ma ha fatto appena in tempo ad aprire lo sportello ed è stata assalita alle spalle. Un individuo con il cappuccio calato sul volto l’ha spinta dentro l’abitacolo e si è seduto insieme a lei sul sedile del passeggero. L’uomo le ha legato le mani dietro la schiena con una sciarpa e le ha messo un cappello come fosse un cappuccio.

L’aggressore voleva il codice del bancomat, voleva la carta di credito. Era deciso a portarla davanti ad uno sportello automatico per farla prelevare. È arrivato a minacciarla di morte, dicendole che non avrebbe più rivisto le sue bambine.

Alla vista della Polizia il sequestratore si è impaurito e ha tentato di nascondersi in una stradina sterrata. Ricoverata in pronto soccorso, è stata dimessa con una prognosi di 12 giorni per contusioni cervicali e dorsali. A Padova la paura fa novanta…

9 su 10 da parte di 34 recensori Padova, sequestrata in via San Massimo l’infermiera Cristina Stecca Padova, sequestrata in via San Massimo l’infermiera Cristina Stecca ultima modifica: 2014-02-15T11:21:11+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento