Made in Sud, sbarca in Sicilia con tre spettacoli

ANTONIETTAVenerdì 28 febbraio al Metropolitan di Catania, martedì  4 marzo al Teatro Dante di Palermo e mercoledì 5 marzo al teatro Vittorio Emanuele di Messina.

Direttamente dal programma televisivo RAI “Made in Sud”, arriva in Sicilia lo spettacolo con protagonisti Gigi&Ross, Gino Fastidio, Matranga e Minafò, Alessandro Bolide e Tony Figo. Tre date che esalteranno la comicità tutta “made in sud” nei teatri di Catania, Palermo e Messina, per celebrare lo spettacolo comico divenuto fenomeno televisivo dell’anno.

Si comincia venerdì 28 febbraio al teatro Metropolitan di Catania, poi sarà la volta martedì  4 marzo del Teatro Dante di Palermo, per finire mercoledì 5 marzo al teatro Vittorio Emanuele di Messina.

Made in sud è per Napoli un fenomeno di costume. Il segreto dello show è nel ritmo serratissimo delle esibizioni, nella diversità del cast e nella musica che scandisce inesorabilmente il ritmo delle battute.

Grande riscontro di pubblico non solo sulla Tv generalista, ma anche in rete, in particolar modo sui social network e adesso è arrivato il momento per gli appassionati del genere di applaudire cinque dei protagonisti principali dello spettacolo nei teatri siciliani.

“Non c’è storia (Usciamo un’ora prima)” è lo spettacolo dei napoletani Luigi Esposito e Rosario Morra, in arte di Gigi e Ross, che li vede trasformarsi, grazie a dei Flashback, da semplici pescatori a due vittime di una “Macchinetta per fototessere” capricciosa e invadente. Persi nella stazione di Milano, commettono l’errore di pensare che sarebbe divertente fare una foto assieme, però all’improvviso la macchina prende vita, trasformando quello che poteva essere un piacevole ricordo in un comicissimo incubo.

Alessandro Bolide, è un monologhista dal linguaggio nazionale, capace di saltare gli stereotipi napoletani, molto originale e con grandi capacità espressive. Nei suoi spettacoli tutto si gioca sull’improvvisazione e sull’interazione con il pubblico; in essi il comico mette in luce, con occhio critico, tutte le difficoltà avute nei rapporti con le donne della sua vita, con la sua famiglia, con la sua città, con le istituzioni, con le mode, con tutto ciò che la circonda.

Stabben è lo spettacolo di Gino Fastidio, cantautore futurista, che nelle sue gag a metà strada tra musica e cabaret tratta con fantasiose canzoncine il quotidiano, tematiche sociali e satira politica, tutto in maniera surreale e grottesca.

Con Tony Figo sul palco, tutto può succedere! Un viaggio attraverso risate, demenzialità e musica per lo spettacolo diviso in due parti che racconterà di come Tony, cresciuto nel quartiere Scampia di Napoli, confiderà ai suoi amici di infanzia la volontà di fare il ballerino toccando i luoghi comuni sulla figura del danzatore.  Elvis Presley, nel cuore del personaggio, ispirerà una simpatica gag che coinvolgerà il pubblico nella costruzione e realizzazione di una canzone del famoso cantante di Memphis.

Ed infine Matranga e Minafò, una coppia che nasce nel 2005 in un villaggio vacanze e si consolida a Palermo nelle reti locali con programmi di denuncia sociale, tra i più noti “SKRIKKIA LA NOTIZIA”. Nell’inverno 2009 creano un nuovo programma televisivo locale che sbeffeggia i quiz televisivi e che ha come concorrenti persone “strane”. Nel 2011 il loro arrivo a “Made in sud”, da queste esperienze nasce lo spettacolo comico satirico “Figli di Apelle”.

È possibile acquistare i biglietti per assistere allo spettacolo nei circuiti Box-office Sicilia (www.circuitoboxofficesicilia.it e www.ctbox.it), TicketOne.it (www.ticketone.it) e Tickettando (www.tickettando.it). Per informazioni sui biglietti è possibile contattare lo 0919740065 o lo 0957225340, o ancora collegarsi al sito internet www.agavespettacoli.it.

9 su 10 da parte di 34 recensori Made in Sud, sbarca in Sicilia con tre spettacoli Made in Sud, sbarca in Sicilia con tre spettacoli ultima modifica: 2014-02-14T11:35:37+00:00 da Lucio Di Mauro
Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone

Lascia un commento