Bologna, interventi post-terremoto sugli edifici scolastici della Provincia

Il Servizio edilizia scolastica della Provincia ha presentato in Commissione consiliare l’aggiornamento dei lavori a seguito del terremoto del maggio 2012 nelle scuole superiori del territorio. Il costo totale degli interventi è di 4.723.000 euro circa.

Alcuni lavori hanno riguardato l’emergenza immediata e sono stati conclusi già nel settembre 2012: con un finanziamento della Provincia di 1.070.000 euro sono stati ripristinati completamente gli edifici divenuti parzialmente inagibili dei licei Copernico, Galvani, Minghetti (succursale) e Sabin. Sono inoltre stati effettuati lavori di messa in sicurezza negli istituti Belluzzi-Fioravanti (sede), Keynes, Mattei, Crescenzi-Pacinotti, Scappi, Montessori-Da Vinci e G. Bruno.

Ora sono avviati i lavori finanziati con ordinanza del 20 settembre 2012 del Commissario straordinario per la ricostruzione per 2.482.370 euro relativi agli istituti maggiormente danneggiati e completamente inagibili: già in corso quelli all’IIS Malpighi di Crevalcore mentre all’IIS G. Bruno, succursale di Molinella, l’inizio è programmato a marzo. La fine dei lavori è prevista per l’autunno 2014.

Con il Piano della Regione Emilia-Romagna 2014-2016 relativo alle Opere Pubbliche ed ai Beni Culturali, la Regione (tramite la struttura tecnica del Commissario Delegato) ha inoltre approvato finanziamenti per ulteriori 1.170.713 euro per istituti della Provincia, che riguardano lavori in progress su edifici agibili che presentano però necessità di interventi.

Nel dettaglio: lavori “minori” (con costi inferiori a 50.000 euro) sono previsti per l’Istituto Laura Bassi (sede), l’I.S.A.RT. di via Marchetti, l’Odontotecnico Malpighi di via Marco Polo e l’Ipsia Malpighi di via Pio IX. Interventi superiori ai 50.000 euro sono previsti per il Liceo Scientifico Copernico, l’Istituto Manfredi Tanari, il Liceo Sabin, l’IIS Belluzzi-Fioravanti (sede) di via Don Minzoni (ora in parte occupata anche dalla succursale del liceo Galvani).

Altri lavori, di importo superiore a 50.000 euro, sono in programma per edifici tutelati dalla Soprintendenza per i Beni Architettonici e per il Paesaggio: la sede del Liceo Galvani, la succursale del Liceo Minghetti, la sede del Crescenzi-Pacinotti e la succursale di viale Vicini dell’istituto Aldrovandi-Rubbiani. Le priorità degli interventi sono state individuate sull’analisi dei danni prodotti dal sisma.

Prosegue infine l’attività di approfondimento e di analisi puntuale dello stato generale degli edifici scolastici, condotta anche con la verifica di vulnerabilità effettuata con il metodo sperimentale Re.Sis.To. sviluppato dalla Provincia di Bologna in collaborazione con il CIRI-Edilizia e Costruzioni dell’Università di Bologna.

9 su 10 da parte di 34 recensori Bologna, interventi post-terremoto sugli edifici scolastici della Provincia Bologna, interventi post-terremoto sugli edifici scolastici della Provincia ultima modifica: 2014-02-13T01:35:31+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento