Sanremo punta su una scenografia ambientata nel settecento

La scenografia della 64esima edizione della kermesse italiana rappresenta un palazzo del ‘700, apparentemente abbandonato, “ma nel quale abitano armonia, eleganza e ricordi di fasti lontani”. Così lo definisce Emanuela Trixie Zitkowsky, la seconda donna a curare l’ambientazione del Festival.

L’orchestra sarà sistemata su finte impalcature, mentre i palchi saranno rivestiti con tele di iuta e lino, con i ponteggi che celeranno gli affreschi del palazzo. Saranno tre le scalinate visibili, più una nascosta.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin