Sanremo punta su una scenografia ambientata nel settecento

La scenografia della 64esima edizione della kermesse italiana rappresenta un palazzo del ‘700, apparentemente abbandonato, “ma nel quale abitano armonia, eleganza e ricordi di fasti lontani”. Così lo definisce Emanuela Trixie Zitkowsky, la seconda donna a curare l’ambientazione del Festival.

L’orchestra sarà sistemata su finte impalcature, mentre i palchi saranno rivestiti con tele di iuta e lino, con i ponteggi che celeranno gli affreschi del palazzo. Saranno tre le scalinate visibili, più una nascosta.

Lascia un commento