Basta Gay Pride nazionale troppe divisioni

Così ha deciso la comunità Glbt in un incontro tenuto a Torino, durante una riunione nazionale delle principali associazioni, Arcigay in testa. Una decisione figlia dello scontro tra Roma e Napoli, che, nei mesi scorsi, avevano iniziato a contendersi il Pride nazionale. Al posto del pride nazionale ci saranno, invece, tanti pride locali, unificati il 28 giugno, giorno dei moti di Stonewall, una data simbolo per il movimento omosessuale internazionale.

Lascia un commento