Napoli, confiscati beni per 10 milioni a Raffaele Sarnataro

Il provvedimento è stato eseguito nei confronti dell’imprenditore dal 1984 nel settore raccolta, trasporto e smaltimento dei rifiuti. Raffaele Sarnataro è stato arrestato nel 2000 in quanto grazie al clan La Torre si era aggiudicato un cospicuo appalto per il prelievo e smaltimento rifiuti in comuni, come Mondragone, sversati nella discarica Bortolotto, nel Casertano.

Lascia un commento