Canestrato di Moliterno Igp si discute del bando

Sarà un incontro territoriale con i futuri destinatari del nuovo bando “Creazione di una filiera di qualità del Canestrato di Moliterno IGP” a garantire il confronto su esigenze e problematiche del territorio. Organizzato per giovedì 13 febbraio alle ore 10.30 presso Azienda Bosco Galdo di Marsicovetere, la riunione permetterà alla Struttura di Progetto “Val d’Agri” e all’Alsia di illustrare la bozza del bando predisposto per valorizzare e rafforzare lo sviluppo competitivo delle imprese legate alla filiera lattiero-casearia del Canestrato di Moliterno. Un dialogo aperto con chi ogni giorno rende possibile la produzione, la stagionatura e la commercializzazione del prodotto e che ben conosce le difficoltà del settore su cui si potrebbe intervenire.
“Allo scopo di incidere sui fattori chiave di sviluppo, il Programma Operativo Val d’Agri Melandro Sauro Camastra ha sempre sostenuto un programma organico di investimenti nel settore dell’agroalimentare di qualità al fine di migliorare la competitività delle imprese agricole e garantire, al contempo, il presidio del territorio e dell’ambiente. D’altra parte la collaborazione con il Dipartimento regionale all’Agricoltura e con l’Alsia ha permesso l’approfondimento di aspetti scientifici specifici alla base delle scelte future per la crescita del settore agro-alimentare.
A tale proposito, si è pensato di agire con i regimi di aiuto per sostenere uno dei prodotti di eccellenza del territorio quale il Canestrato di Moliterno. Nello specifico il bando punterà a migliorare la qualità e la quantità delle produzioni, della sicurezza alimentare, dell’igiene e sanità dell’intero processo produttivo; e d’altra parte garantirà la tipicità di prodotto e la competitività dell’intero comparto produttivo”.

9 su 10 da parte di 34 recensori Canestrato di Moliterno Igp si discute del bando Canestrato di Moliterno Igp si discute del bando ultima modifica: 2014-02-12T11:30:08+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone

Lascia un commento