Trento, cessato il pericolo valanghe sul Bondone

Sono venuti meno i divieti istituiti con due ordinanze contingibili e urgenti firmate dal sindaco lo scorso 31 gennaio e motivate dal pericolo valanghe.

I provvedimenti prevedevano il divieto di transito su un tratto della strada provinciale 85, dalle Viote in direzione Lagolo, e la pratica del fuoripista con sci, snowboard o ciaspole sui versanti confinanti con le aree sciabili del Monte Bondone, in particolareil versante ovest del Monte Mugon, i versanti sud e ovest del Monte Palon ed il versante ovest della località “La Cuna” a monte della S.P. 85 nei pressi del parcheggio denominato “Rocce Rosse”.

La Commissione locale valanghe, dopo le verifiche effettuate e preso atto della situazione nivometeorologica generale e dell’avvenuta bonifica delle zone interessate, a seguito di distacchi prodotti artificialmente, ha constatato che i versanti del Monte Bondone, oggetto dei provvedimenti d’ordinanza, non presentano più imminente pericolo di caduta valanghe.

La relativa segnaletica è stata pertanto rimossa.

Lascia un commento