Torino, l’assessore Mariagrazia Pellerino in visita nelle scuole

Nella scuola dell’infanzia comunale europea in via Lodovica 2 (Circoscrizione 8), dove questa mattina si è recata Mariagrazia Pellerino, assessora alle Politiche educative della Città, si è sperimentata una positiva sinergia tra istituzione e famiglie.

Due anni fa le mamme e i papà hanno istituito l’associazione  “Madrelingua” per consentire ai loro piccoli di continuare a imparare l’inglese, il tedesco e il francese con insegnanti di madrelingua. L’associazione collabora con la Città allo scopo di continuare a coprogettare l’iniziativa.

Il progetto era stato promosso nel 1995 dal Comune, in collaborazione con la Scuola internazionale europea “Altiero Spinelli” e prevede la compresenza nelle cinque sezioni di maestre di madrelingua e insegnanti comunali che lavorano con un intervento pedagogico integrato.

“Il progetto realizzato in questa scuola – ha sottolineato Pellerino – è di grande valore pedagogico perché l’insegnamento delle lingue straniere avviene attraverso la proposta di  linguaggi espressivi e creativi, sviluppando, in particolare, il linguaggio della comunicazione. Stiamo valutando la possibilità di esportare questa importante esperienza in alcune scuole dell’infanzia della città”.

I 125 bambini e bambine – il 40% dei posti sono riservati ai madrelingua – hanno a disposizione cinque maestre di madrelingua (due per la lingua inglese, altrettante per il tedesco, una per il francese) che affiancano gli insegnanti comunali per l’intero anno scolastico. A ciascuna di loro e’ affidata una sezione, dove ogni  mattina,  per tre ore e mezza,  giocano, raccontano favole e dialogano con i piccoli in lingua straniera.

9 su 10 da parte di 34 recensori Torino, l’assessore Mariagrazia Pellerino in visita nelle scuole Torino, l’assessore Mariagrazia Pellerino in visita nelle scuole ultima modifica: 2014-02-10T12:25:36+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone

Lascia un commento