Prato, a Casale sequestrata una ditta cinese per confezione di abbigliamento

La Polizia Municipale all’interno della fabbrica-dormitorio, con soppalchi abusivi per dormire, ha trovato 13 persone impegnate a lavorare alle macchine per cucire. Di queste, solo una donna aveva un regolare contratto di lavoro, e quattro erano clandestini.

Lascia un commento