Reggello, casa d’appuntamenti in un condominio, la denuncia delle mogli tradite

A seguito della segnalazione sono scattati i controlli, durante i quali sono stati fermati alcuni clienti in uscita. Gli uomini hanno spiegato che fissavano gli appuntamenti telefonando a un cellulare, il cui numero era riportato su alcuni annunci pubblicitari di quotidiani.

Nell’ambito dell’operazione è stato arrestato un nigeriano di 40 anni. E’ stata identificata la donna, una nigeriana di 32 anni, sfruttata per prestazioni sessuali. Dagli accertamenti svolti si è verificato che la prostituta versava una parte dei proventi della sua attività di sesso a pagamento al connazionale locatario dell’appartamento.

Scattato il blitz, i militari hanno arrestato il nigeriano in flagranza di reato per sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione.

Lascia un commento