Vengono a Pisa da Cascina per buttare i rifiuti e li lasciano fuori dai cassonetti

Quattro multe da 500 euro ciascuna ad altrettanti automobilisti in transito fra Cascina e Pisa per abbandono di rifiuti al di fuori dei cassonetti. E’ l’esito delle verifiche effettuate negli ultimi quattro o cinque giorni sul corretto conferimento dell’immondizia nelle isole ecologiche di Riglione, lungo la via Fiorentina, da parte dei dai vigili urbani in borghese del nucleo ambientale del Comando di via Battisti e di quelli del locale distaccamento della Polizia Municipale. I controlli si sono resi necessari in conseguenza della crescita della cosiddetta “migrazione dei rifiuti” che vede protagonisti i cittadini di Cascina che frequentano il capoluogo per motivi di lavoro o altre ragioni, i quali caricano i propri sacchi in auto e li abbandonano nelle prime isole ecologiche che incontrano del comune di Pisa (quelle, appunto, di Riglione), un fenomeno in netto aumento negli ultimi mesi, da quando l’amministrazione comunale cascinese ha attivato il servizio di raccolta differenziata porta a porta su tutto il territorio, e quindi, destinato a scomparire quando anche il Comune di Pisa, adotterà lo stesso metodo. Le quattro sanzioni sono state fatte per abbandono dei rifiuti all’esterno dei cassonetti che erano già pieni. Particolare, nello specifico, il comportamento di una signora che, in arrivo da Cascina, si è fermata con la propria auto di fronte all’isola ecologica di via Fiorentina abbandonando ai piedi dei contenitori ben sette sacchi d’indifferenziata. Per contrastare e ridurre la portata del fenomeno altri controlli in borghese sono già programmati anche per le prossime settimane.

9 su 10 da parte di 34 recensori Vengono a Pisa da Cascina per buttare i rifiuti e li lasciano fuori dai cassonetti Vengono a Pisa da Cascina per buttare i rifiuti e li lasciano fuori dai cassonetti ultima modifica: 2014-02-05T10:36:38+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento