Trecento nuovi esuberi all’Ilva di Cornigliano

Gli occupati sono 1.740 quasi cinquecento in meno rispetto al 2005. Ora non verrebbero più garantiti, perché per le attività di zincatura e per la banda stagnata dovrebbero bastare 1.400 addetti. Quindi ci sarebbero 300 nuovi esuberi. Martedì prossimo, 4 febbraio, l’incontro del collegio di vigilanza,convocato dal prefetto per fare il punto sull’accordo di programma con l’azienda, i sindacati e gli enti locali (fra cui l’autorità portuale, invitata a partecipare).

Lascia un commento