Filadelfia, due invalidi segregati in casa da quindici anni

Accade in Calabria. I due erano rinchiusi nella loro abitazione dalla tutrice e dal protutore che avrebbero dovuto prendersi cura di loro. La vicenda è venuta fuori grazie a una perquisizione effettuata dai Carabinieri della stazione di Filadelfia che si sono trovati di fronte una situazione di grande miseria e degrado. Per il Gip del Tribunale di Lamezia Terme, Barbara Borelli, questa condotta configura i reati di maltrattamenti e sequestro di persona.

La casa dove i due vivevano, in condizioni igieniche ben oltre il limite, era chiusa a chiave dall’esterno. Tutrice e protutore, che tra l’altro riscuotevano la pensione dei due invalidi, sono stati sottoposti all’obbligo di presentarsi ogni giorno alla Polizia giudiziaria.

Lascia un commento