Lucrezia, in tre assaltano Poste armati di fucili a canne mozze

I banditi hanno sfondato con un furgone una vetrina laterale. Una volta dentro, si sono impossessati di circa 20 mila euro, in gran parte assegni pensionistici, poi sono scappati con un’auto a bordo della quale li aspettava un complice. Sotto choc gli impiegati delle Poste.

Lascia un commento