Torgnon, compravendita di voti indagato Davide Perrin assessore comunale

Avrebbe pagato la somma di mille euro per ottenere 20 voti alle regionali valdostane del 2013. E’ l’ipotesi di reato a carico di Davide Perrin, 32 anni, assessore comunale a Torgnon e secondo escluso nella lista dell’Union Valdotaine delle ultime elezioni regionali, indagato dalla procura di Aosta per voto di scambio.

La vicenda nasce da un’inchiesta dei Carabinieri su un night club di Chatillon di cui due gruppi rivali hanno tentato di appropriarsi. Una dozzina gli indagati.

Lascia un commento