Cividale del Friuli, inaugurata mostra che unisce artisti Maria Signorelli e Vittorio Podrecca

Si alza il sipario sull’evento che unisce due grandi artisti. È stata inaugurata ufficialmente ieri 26 gennaio, nella Chiesa di Santa Maria dei Battuti a Cividale del Friuli (Ud), la mostra “Maria Signorelli e Vittorio Podrecca: un incontro. Marionette e burattini tra l’Italia e l’Europa dalla Collezione Signorelli”, visitabile dal 28 gennaio al 16 marzo 2014. Già dalla folta presenza di pubblico si intuisce la validità dell’evento, che ha visto una corposa partecipazione anche da parte delle autorità. Oltre al sindaco di Cividale, Stefano Balloch, che ha fatto gli onori di casa, sono intervenuti anche Francesca Gandolfo, funzionaria della Direzione generale per il paesaggio, le belle arti, l’architettura e l’arte contemporanee del Ministero per i beni e le attività culturali, Giangiacomo Martines, direttore generale per i Beni culturali e Paesaggistici del Friuli Venezia Giulia, Rossella Scopas Sommer, della medesima Direzione regionale, il consigliere regionale Roberto Novelli in rappresentanza della Regione e l’assessore alla Cultura della Provincia di Udine, Francesca Musto.

 MOSTRA CIVIDALE DEL FRIULI Autorità MOSTRA CIVIDALE DEL FRIULI Marionette 1 MOSTRA CIVIDALE DEL FRIULI Marionette 2

L’esposizione vuole presentare al pubblico una parte della Collezione Signorelli. L’artista burattinaia Maria Signorelli (1908-1992) è stata la prima in Italia a collezionare materiali del teatro di animazione in modo sistematico. Spinta dalla volontà di meglio conoscere dal punto di vista storico e pratico la sua professione, e dotata di una curiosità e capacità di studio che la resero negli anni una dei maggiori esperti al mondo di questo tipo di teatro, la Signorelli acquisì diverse migliaia di pezzi che datano dal XVIII al XX secolo. Parti della raccolta hanno costituito più volte oggetto di mostre in Italia e all’estero. E ieri, erano presenti a Cividale del Friuli anche gli eredi dell’artista, cioè Giuseppina, Maria Letizia e Ignazio Volpicelli. «Mia madre ha cominciato a collezionare scientificamente il materiale nel 1960 e la prima sezione è stata proprio quella dei materiali di Podrecca, circa 300 pezzi – racconta Giuseppina Volpicelli -. Inoltre, mio nonno Angelo Signorelli, medico e protettore degli artisti, è stato uno dei primi finanziatori del Teatro dei Piccoli. Ecco che, proprio nel centenario di quest’ultimo, le famiglie Podrecca e Signorelli si incontrano qui, a Cividale, luogo ideale per ospitare una collezione di stampo europeo».

Locandina 2

Al Comune, infatti, gli eredi hanno concesso in comodato d’uso gratuito la più grande raccolta privata esistente in Europa di materiali attinenti il teatro di animazione «grazie alla collaborazione del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, per realizzare il futuro “Centro Podrecca. Museo delle meraviglie Maria Signorelli”, già finanziato dalla Regione», ha ricordato il sindaco Balloch. Quanto all’esposizione «siamo fieri – ha aggiunto il primo cittadino di Cividale – di poterla ospitare qui, è un patrimonio che intendiamo conservare e valorizzare. Purtroppo, il Patto di Stabilità mette dei paletti e la realizzazione del museo dovrà aspettare ancora un po’, ma non ci facciamo certo prendere dallo sconforto. Questo sogno diventerà realtà».

DSC_0005 DSC_0006

9 su 10 da parte di 34 recensori Cividale del Friuli, inaugurata mostra che unisce artisti Maria Signorelli e Vittorio Podrecca Cividale del Friuli, inaugurata mostra che unisce artisti Maria Signorelli e Vittorio Podrecca ultima modifica: 2014-01-29T09:50:15+00:00 da Rosa Ferro
Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone

Lascia un commento