Potenza, Santarsiero scrive a Telecom Italia su chiusura Call Center 187

“Non si possono continuare a smantellare nel nostro territorio importanti e indispensabili servizi nonché penalizzare dipendenti la cui sede lavorativa verrebbe così dislocata in altre regioni, con gravi disagi per le famiglie.” Così il Sindaco di Potenza, Vito Santarsiero, in una nota inviata all’Amministratore Delegato di Telecom Italia Dott. Patuano al quale viene espresso il disappunto per la chiusura del Call Center del servizio 187 di Potenza.
“Considero assolutamente iniquo – aggiunge Santarsiero- l’accordo siglato tra Telecom Italia e Organizzazioni Sindacali, rispetto alla chiusura del presidio 187 della città di Potenza, unica sede per tutto il territorio lucano. Applicare meri parametri numerici alle esigenze di una città capoluogo e di una intera regione a mio avviso significa non rispecchiarne il valore e la portata.
La nostra regione ha sempre visto l’azienda Telecom Italia come interlocutore privilegiato nella ricerca di soluzioni innovative e tecnologiche a beneficio dell’intero territorio.
Pertanto – ha aggiunto- Le chiedo di valutare la possibilità di modificare l’accordo succitato.
A tal fine è opportuno attivare tavolo di confronto con le istituzioni locali – Comune di Potenza e Regione Basilicata – per trovare alternative soddisfacenti per tutte le parti interessate, anche alla luce delle ampliate competenze del settore AOL Basilicata e delle iniziative che la Regione Basilicata sta per intraprendere in tema di innovazione tecnologica e reti immateriali.”

9 su 10 da parte di 34 recensori Potenza, Santarsiero scrive a Telecom Italia su chiusura Call Center 187 Potenza, Santarsiero scrive a Telecom Italia su chiusura Call Center 187 ultima modifica: 2014-01-27T17:53:31+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento