Roma, si intervenga con uno snellimento delle ipotesi di reato

Nel suo intervento in apertura dell’anno giudiziario il Pg della Corte d’Appello di Roma, Luigi Ciampoli, ha detto “no a interventi sulle carceri che si limitino ad affrontare l’emergenza” ma ha invitato ad intervenire con uno “snellimento” delle ipotesi di reato “ormai considerate di diminuito allarme sociale”.

Per Ciampoli la mafia non è sopita ma ha cambiato strategia. Il Pg ha invitato ad una riflessione su quei reati che vengono definiti colposi, ma che sono conseguenza di comportamenti consapevoli.

Lascia un commento