Frana Aliano, la replica di Mollica al Sindaco

“La reazione scomposta del primo cittadino di Aliano, Luigi De Lorenzo, ci fa capire di avere colpito nel segno. Del resto se si chiede di verificare come sono stati utilizzati i soldi pubblici non si può reagire nella maniera con la quale il sindaco ha fatto”. E’ quanto afferma il capogruppo dell’Udc in Consiglio regionale, Francesco Mollica.

“La trasparenza – dice Mollica – sarà la modalità con la quale questa legislazione deve connotarsi e la trasparenza non può essere solo accentrata sulla regione ma deve interessare anche le civiche amministrazioni in tutte le loro sfaccettature ed utilizzo di risorse pubbliche. Il sindaco quando vuole ed in maniera pubblica potrà confrontarsi sulle conoscenze geologiche avendo il sottoscritto deciso ed operato nel recente passato con atti che consentono alla comunità di Aliano di continuare a mantenere il contatto con il mondo attraverso una infrastruttura che collega Aliano alla Val d’Agri e che fu realizzata dalla Regione Basilicata sotto la guida assessorile del sottoscritto”.

“Quella infrastruttura – ricorda l’esponente dell’Udc – fu realizzata almeno sei anni fa e ancora è lì a consentire i collegamenti a differenza di altre che, dopo solo un anno, ed inaugurate in pompa magna dal sindaco non esistono più. Mi chiedo – dice Mollica – cotanta reazione del sindaco sarà avvenuta perché qualcuno ha incominciato a chiedere conto di come vengono spesi i soldi che in molti casi vengono chiesti alla Regione in forma diretta o indiretta? Il sindaco, se ha la coscienza a posto, su questa questione e su altre che a questo punto urge verificare stia tranquillo e faccia la sua parte – conclude Mollica – senza inveire contro chi, invece, rende conto nel rispetto dei ruoli a cui la gente lo ha delegato. Forse Aliano aveva bisogno di altre figure per guidare quella comunità”.

9 su 10 da parte di 34 recensori Frana Aliano, la replica di Mollica al Sindaco Frana Aliano, la replica di Mollica al Sindaco ultima modifica: 2014-01-25T10:55:25+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone

Lascia un commento