Ravenna, lotta al gioco d’azzardo

Il Comune di Ravenna e tutti i Comuni della provincia invitano i cittadini a firmare la proposta di legge di iniziativa popolare contro il gioco d’azzardo, promuovendo una settimana di mobilitazione straordinaria dal titolo “1000 piazze contro l’azzardo”. L’obiettivo in ambito nazionale è quello di raggiungere le 50mila firme valide necessarie per l’accoglimentoentro il 9 marzo della legge, mirata al contrasto, alla prevenzione e alla riduzione del rischio della dipendenza dal gioco d’azzardo patologico. L’iniziativa in campo nazionale è promossa da Legautonomie, Scuola delle Buone Pratiche e Terre di Mezzo.

Le diverse iniziative promosse in tutta la provincia sono state presentate questa mattina nel corso di una conferenza stampa in municipio.

L’assessora a Servizi sociali e sanità del Comune di Ravenna Giovanna Piaia ha illustrato il percorso che ha portato alla proposta di legge.

I sindaci di Massalombarda Linda Errani (in rappresentanza di tutti i Comuni dell’Unione Bassa Romagna), Faenza Giovanni Malpezzi (in rappresentanza di tutti i Comuni dell’Unione della Romagna Faentina) e di Ravenna Fabrizio Matteucci hanno rivolto un forte appello ai cittadini della provincia affinché si rechino in massa a firmare per raggiungere e superare il numero delle firme necessario.

Inoltre hanno parlato delle diverse azioni che stanno cercando di mettere in campo per arginare il fenomeno e le sue ricadute sociali nonostante la pressoché nulla potestà decisionale al momento riconosciuta loro a livello normativo. Proprio per questo – hanno ribadito – occorre una legge che attribuisca loro un ruolo e una precisa capacità di agire.

Presenti anche il direttore di Legautonomie regionale Paolo Pirazzini, l’assessore provinciale al Patrimonio Luciano Ronchini e tre consiglieri comunali ravennati (tutti i gruppi hanno aderito alla campagna): Alberto Ancarani, capogruppo di Forza Italia, Nereo Foschini capogruppo del Nuovo Centro Destra, Gianandrea Baroncini, consigliere Pd.

In conclusione sono intervenuti rappresentanti di alcune delle associazioni, servizi e realtà che hanno dato vita al comitato promotore e organizzano la raccolta delle firme alla presenza di un pubblico ufficiale. Le firme, infatti, vengono raccolte grazie soprattutto all’impegno diretto delle associazioni sindacali e di volontariato: Caritas, Acli, Auser, Ada, Libera, Arci, Associazione giocatori anonimi Gamanon, Comitato Cittadino Antidroga, alcuni istituti scolastici superiori e l’Ufficio Scolastico provinciale, i sindacati Cgil – Cisl – Uil; Varesco produzioni e Ravenna Cinema che insieme all’Associazione Culturale Gruppo dello Zuccherificio hanno avviato nei mesi scorsi campagne di sensibilizzazione, l’Azienda Sanitaria Locale con il dipartimento Dipendenze Patologiche, lo psicologo Gianni Savron membro del Comitato Direttivo di Alea, oltre a cittadini e studenti che si occupano a vario titolo del tema. Il portavoce è Massimo Manzoli presidente dell’Associazione Culturale Gruppo dello Zuccherificio.

I moduli sui quali firmare sono disponibili presso tutti gli sportelli anagrafe del Comune di Ravenna e di tutti i Comuni della provincia.

CALENDARIO DELLE RACCOLTE DI FIRME IN PROVINCIA

A Ravenna il banchetto sarà allestito sabato, 25 gennaio, dalle 9 in piazza del Popolo.

Saranno presenti il sindaco Fabrizio Matteucci, l’assessora a Servizi sociali e sanità Giovanna Piaia, la presidente del consiglio comunale Livia Molducci e tutti i capigruppo consiliari, che hanno aderito, con i rispettivi gruppi, alla campagna e a tutte le iniziative di promozione: Alberto Ancarani (FI), Alvaro Ancisi (Lista per Ravenna), Davide Buonocore (Idv), Matteo Cavicchioli (Pd), Nereo Foschini (Nuovo Centro Destra), Alberto Fussi (Pri), Paolo Guerra (Lega Nord), Sarah Ricci (Sel), Diego Rubboli (Fds), Pietro Vandini (Movimento 5 Stelle). Sarà inoltre allestito un banchetto mercoledì 5 febbraio al mercato, dall’associazione Ada e da tutte le realtà che vorranno collaborare.

Negli altri comuni della provincia, in ordine cronologico:

A Russi, oltre che presso gli sportelli anagrafe, l’amministrazione comunale organizza una raccolta pubblica, alla presenza del sindaco e degli assessori, nelle mattinate di venerdì 24 gennaio presso il mercato, e di domenica 26 gennaio in piazza.

A Cotignola è possibile presso l’Ufficio demografico elettorale, dal lunedì al giovedì dalle 10 alle 13 e il venerdì dalle 8 alle 13, oltre a un banchetto venerdì 24 gennaio in piazza Vittorio Emanuele II, dalle 9.30 alle 13.

A Faenza, sempre sabato 25 gennaio dalle 9, gli amministratori – anche a Faenza hanno aderito tutti i gruppi consiliari – raccoglieranno le firme presso la fontana monumentale (in caso di maltempo sotto lo scalone della residenza municipale). Oltre a Faenza, tutti i sindaci dei Comuni componenti l’Unione Romagna Faentina – Casola Valsenio, Brisighella, Riolo Terme, CastelBolognese, e Solarolo – hanno aderito al manifesto e promuovono la raccolta firme presso gli sportelli Anagrafe e Servizi al Cittadino, negli orari di apertura al pubblico.

Nel comune di Conselice, sabato 25 gennaio, in via Garibaldi davanti al municipio dalle 9.30 alle 12 con sindaco, assessori e consiglieri; sempre nel territorio di Conselice, sempre sabato 25 e negli stessi orari, a Lavezzola davanti alla sede municipale decentrata.

Nel territorio di Bagnacavallo, grazie anche alla collaborazione dei consigli di zona, i banchetti saranno allestiti sabato 25 gennaio dalle 9 alle 12 in piazza della Libertà; domenica 26 gennaio dalle 10 alle 12 a Villanova in piazza Tre Martiri. La raccolta di firme prosegue inoltre presso l’ufficio elettorale e l’ufficio protocollo del Comune di Bagnacavallo dal lunedì al sabato dalle 8.30 alle 12.30 e il giovedì anche nel pomeriggio dalle 15 alle 17.

A Massa Lombarda il lunedì, mercoledì e venerdì dalle 9 alle 13, il martedì dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 17, il giovedì dalle 9 alle 12 e il sabato dalle 9 alle 11.30; sabato 25 gennaio a Massa Lombarda si può firmare al banchetto allestito in piazza Matteotti.

Ad Alfonsine, con l’impegno diretto dell’assessora alle Politiche sociali Marzia Vicchi, i prossimi banchetti (due ci sono già stati) sono previsti il 27 gennaio dalle 9 alle 12 in piazza della Resistenza, il 30 gennaio dalle 9 alle 12 in piazza Monti.

A Bagnara i cittadini possono firmare presso l’Urp da lunedì a venerdì dalle 8.30 alle 13.15 e sabato dalle 9 alle 11.

A Fusignano è possibile rivolgersi all’ufficio elettorale dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12.45 e il sabato dalle 9 alle 12.

A Lugo si è già svolto un banchetto e inoltre presso l’Urp sarà possibile firmare dal lunedì al venerdì dalle 8.15 alle 13, sabato dalle 9 alle12.30, martedì e giovedì pomeriggio anche dalle 15 alle 17.30.

A Sant’Agata è possibile firmare all’Ufficio servizi demografici fino a venerdì dalle 10 alle 13 e sabato dalle 9 alle 12.

9 su 10 da parte di 34 recensori Ravenna, lotta al gioco d’azzardo Ravenna, lotta al gioco d’azzardo ultima modifica: 2014-01-24T04:07:41+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento