Verona, Alice delle meraviglie al Teatro Laboratorio

Venerdì 24 gennaio ore 21.00 a Verona, Teatro Laboratorio all’Arsenale è di scena “Alice delle meraviglie”. La compagnia Macelleria Ettore incontra Alice e Lewis Carroll nel paese delle meraviglie. Un viaggio nel tempo dentro noi stessi alla ricerca di un’identità possibile tra dentro e fuori, grande e piccolo, sogno e realtà. Una serie di interrogativi e di domande su quello che realmente (oppure oniricamente) siamo. Alice si meraviglia di se stessa. Ci mostra lo scarto tra quello che siamo e l’immagine che abbiamo di noi. Messi davanti a uno specchio, ci scopriamo troppo grandi o troppo piccoli per i nostri sogni. Cadiamo – spinti dalla curiosità di specchiarci nell’altro – anche a costo di perderci. “Il sogno ha il suo mondo, che è vero quanto questo. Ammesso che questo sia il mondo. Sono io che sto cadendo o mi sta cadendo il mondo addosso? Alice nel paese delle meraviglie e Alice attraverso lo specchio non sono libri per bambini e non sono per adulti. Sono libri per adulti stanchi di crescere per niente. Il tempo dell’orologio è esterno al tempo del sé. Corre spietatamente, battendo il tempo della vita reale. E se – dentro di noi – fossimo in ritardo o in anticipo sulla vita? Se fossimo rimasti fermi a un tempo altro, altrettanto reale? Alice ci permette di esplorare la contemporaneità di essere e non essere. Il sogno è lo specchio del reale. Il luogo del tempo presente. La possibilità di aderire a un’immagine intima di sé. Il sogno e la realtà possono incontrarsi? In quale tempo? È possibile essere dentro e fuori di sé restando se stessi? Testo e regia Carmen Giordano con Maura Pettorruso. Produzione Trento Spettacoli. Info e prenotazioni 045/8031321 – 3466319280 www.teatroscientifico.com.

9 su 10 da parte di 34 recensori Verona, Alice delle meraviglie al Teatro Laboratorio Verona, Alice delle meraviglie al Teatro Laboratorio ultima modifica: 2014-01-23T09:48:25+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento