Roma, spiato il Governatore Zingaretti microspia in Regione

nicola zingarettiLa cimice di fattura artigianale è stata rinvenuta sabato nel corso di una periodica verifica a tutela della privacy e della sicurezza degli uffici della Presidenza”, informa una nota della Regione Lazio. Nel corso della bonifica “dentro una poltrona della sala riunioni è stato trovato un complesso apparato elettronico idoneo all’ascolto e alla registrazione ed atto alla trasmissione all’esterno”.

“Confido che le indagini facciano luce al più presto – ha affermato il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti -. Da parte nostra continueremo nell’opera di rinnovamento, trasparenza e autonomia a difesa dell’interesse pubblico che abbiamo iniziato sin dal primo giorno del nostro arrivo”.

“Il ritrovamento di una microspia artigianale nella sala riunioni della Regione Lazio ci lascia davvero perplessi. E’assurdo che qualcuno pensi di controllare l’attività di un amministratore pubblico, specie in questo modo meschino e subdolo. Nicola Zingaretti ha dimostrato con i fatti di essere una persona onesta e trasparente,di certo non si farà intimorire.

Auspichiamo che presto la Procura di Roma faccia luce su quanto accaduto, convinti che il Presidente, al quale inviamo la nostra solidarietà, continuerà il proprio impegno di governo con la determinazione e l’entusiasmo dimostrato in questi mesi”.

Lo dichiara in una nota Riccardo Valentini Capogruppo di Per il Lazio al Consiglio regionale.

Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento