Potenza, del rivoluzionario Pittella si sono perse le tracce

“Del rivoluzionario Pittella sembra si siano perse le tracce. Lo ritroviamo, invece, il Governatore lucano, impegnato in dibattiti ‘sociali’ che di questi tempi sono molto di moda negli ambienti politici e di governo. Tra un post, un tweet e ‘letterine’ agli Assessori scorrono fiumi di parole. Spesso belle parole. Ma pur sempre parole”. E’ quanto sostiene il consigliere regionale di Fratelli d’Italia, Gianni Rosa.

“Dopo due Consigli regionali, infatti, ancora nessun accenno ai programmi e alle azioni da compiere nei prossimi cinque anni di governo. Della relazione programmatica – aggiunge il consigliere – Pittella sembra essersi dimenticato. Se tutto va bene, se ne discuterà nell’unica sede deputata, ovvero in Consiglio a metà febbraio, che considerate le condizioni in cui versa la Basilicata, sembra un tempo troppo dilatato. Vogliamo vedere i fatti, Presidente, altrimenti capiremo da soli di non esserci sbagliati nel valutare la sua presidenza come una continuazione di quella di chi l’ha preceduta e, dunque, una serie di ‘non azioni’ finalizzate a tenere in piedi il ‘potere centripeto’ che in questi anni ha fagocitato tutto quello che gli si è parato dinanzi. Altro che rivoluzione – conclude Rosa – la Basilicata dovrà fare i conti con una nuova forma di feudalesimo”.

Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento