Si parlerà di sicurezza stradale martedì 28 gennaio a Verona

Tecnici e addetti ai lavori si confronteranno sul tema degli incidenti stradali in modo trasversale. In sala convegni del palazzo della Gran Guardia è prevista infatti una mattina di lavori durante la quale si parlerà di rilievi tecnici e dati quantitativi-qualitativi, senza dimenticare l’aspetto umano e di relazione tra agenti e coinvolti.

Il workshop è organizzato da Polizia municipale e Verbatel, che hanno raccolto allo stesso tavolo professionisti provenienti da diversi ambienti per analizzare il tema in modo trasversale, mettendo in luce le diverse esigenze.

Sull’intervento delle forze dell’ordine nel teatro dell’incidente stradale si basano infatti molte attività: non solo accertamento di comportamenti vietati e conseguente individuazione delle violazioni, ma anche ricostruzioni cinematiche, ripartizione delle responsabilità, attività risarcitorie, con un importante coinvolgimento di professionisti, compagnie assicurative, riparatori.

L’obiettivo finale del workshop Verbatel non è solo quello di raccontare i diversi punti di vista, ma di mettere in comune esperienze specifiche per migliorare il servizio complessivo, in questo caso a chi –sulla base degli atti della Polizia municipale- dovrà ricostruire la responsabilità dell’incidente e ripartire i risarcimenti.

I lavori inizieranno alle 9.15 con i saluti del Sindaco Flavio Tosi, ai quali seguirà l’intervento di Giordano Biserni, presidente dell’associazione amici e sostenitori della polizia stradale, che si occuperà delle cause degli incidenti e dell’attenzione alla guida, mostrando tra l’altro i dati del monitoraggio Asaps su ciò che è stato definito un vero e proprio sistema di distrazione di massa: il telefonino.

Seguirà poi l’intervento di Marco Pierini, docente di Ingegneria Industriale all’università di Firenze, che illustrerà aspetti specifici della raccolta dati degli incidenti, da utilizzare poi per migliorare la sicurezza.
Andrea Reggiani e Luigi Cipriani rappresentanti delle associazioni dei consulenti di infortunistica stradale Aicis e Asais, porteranno poi la visione di chi è chiamato a ricostruire l’incidente sulla base degli elementi raccolti dalla polizia.

Graziano Lori, criminologo e ufficiale della Polizia municipale Firenze, illustrerà il delicato rapporto che si crea tra agenti e persone coinvolte, scosse dagli eventi improvvisi e talvolta dalla consapevolezza della tragedia che si è appena conclusa.

Antonio Macagnino, dirigente della Polizia Stradale di Vicenza, elencherà come gestire le priorità ed approntare la scena dei rilievi, per evitare di disperdere o tralasciare tracce ed elementi importanti.

Chiuderà i lavori Luigi Altamura, comandante Polizia municipale, che si occuperà della raccolta e trasmissione dei dati, dall’importanza di avere una visione sovra-comunali e perciò di condividere e aggregare anche dati provenienti da altri comuni alle novità in arrivo con il nuovo modello Istat emerso dai lavori di un gruppo al quale anche il comandante ha partecipato.

L’incontro sarà moderato da Alessandro Villani di Verbatel. La partecipazione al workshop Verbatel è gratuita previa iscrizione sul sito web www.poliziamunicipale.comune.verona.it

9 su 10 da parte di 34 recensori Si parlerà di sicurezza stradale martedì 28 gennaio a Verona Si parlerà di sicurezza stradale martedì 28 gennaio a Verona ultima modifica: 2014-01-19T10:24:29+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento