Messina, sotto chiave 2,5 milioni appartenenti a due esponenti dei Barcellonesi

La Dia, nell’ambito di due distinti provvedimenti emessi dal Tribunale di Messina, ha sottoposto a sequestro e confisca beni per un valore complessivo di 2,5 milioni di euro riconducibili a due esponenti di spicco del clan dei “Barcellonesi” che opera nella fascia tirrenica della provincia.

Le misure di prevenzione patrimoniale scaturiscono da accertamenti condotti dalla Dia di Messina, sotto la direzione ed il coordinamento del Procuratore Guido Lo Forte e dei sostituti procuratori della Dda, Vito di Giorgio e Angelo Cavallo.

9 su 10 da parte di 34 recensori Messina, sotto chiave 2,5 milioni appartenenti a due esponenti dei Barcellonesi Messina, sotto chiave 2,5 milioni appartenenti a due esponenti dei Barcellonesi ultima modifica: 2014-01-17T06:57:59+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento