Maierato, catturato il latitante Francesco Cracolici

Il calabrese di 37 anni è ritenuto elemento di spicco dell’omonima famiglia criminale attiva soprattutto nella zona di Maierato. E’ il figlio di Raffaele, detto Lele Palermo, boss della zona che è stato ucciso nel 2004 in un agguato così come era avvenuto al fratello nel 2002.

Francesco Cracolici era stato colpito da un ordine di carcerazione nel mese di luglio dello scorso anno e da allora si era reso latitante. I militari dell’Arma hanno fatto irruzione nell’abitazione della madre del ricercato. Cracolici stava per sedersi a tavola insieme alla moglie, a parenti e amici. Al momento della cattura non ha opposto resistenza. Subito dopo le formalità è stato condotto alla casa circondariale di Vibo Valentia.

Dovrà scontare la pena di 6 anni e 8 mesi di reclusione in quanto condannato in via definitiva per i reati di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti in concorso e detenzione abusiva di armi clandestine.

Lascia un commento