Montescaglioso, Comune accuse razzismo inesistenti

L’assessore allo Sport del Comune di Montescaglioso, Pietro Avena, a nome dell’Amministrazione comunale, ha “negato, in maniera categorica, la validità delle presunte accuse di razzismo mosse alla comunità montese dalla giocatrice italo – nigeriana Nneka Karen Arinze” e ha invitato l’atleta della squadra di pallavolo femminile di Mesagne (Brindisi) trascorrere con i suoi familiari una giornata nel centro del Materano, per far loro “conoscere e apprezzare la cordialità e l’ospitalità che ha sempre contraddistinto la comunità montese”.
L’invito fa seguito alle polemiche scaturite dopo l’incontro di serie B2 – vinto per 3-1 dalla squadra locale del Vis Severiana Ingest – sulle accuse di razzismo denunciate dall’atleta brindisina sul suo profilo Facebook e respinte perché “inesistenti” dal sindaco Giuseppe Silvaggi, da altri componenti della giunta e dalla società. Il sindaco, nel ribadire l’insussistenza delle accuse di razzismo attribuite alla tifoseria locale, ha espresso “meraviglia” in merito a quanto affermato dal governatore della Puglia, Nichi Vendola , dichiarandosi “amareggiato ed offeso” da “dichiarazioni gratuite, prive di alcun fondamento, offensive nei confronti dell’intera comunità di Montescaglioso”. Vendola non avrebbe, secondo Selvaggi, verificato la fondatezza di quanto denunciato dall’atleta.

9 su 10 da parte di 34 recensori Montescaglioso, Comune accuse razzismo inesistenti Montescaglioso, Comune accuse razzismo inesistenti ultima modifica: 2014-01-16T18:25:24+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento